I colori dell’autunno al Passo della Pura

Panorama del passo Pura

L’alternarsi delle stagioni porta con se un variegato alternarsi di colori e, certamente, può sembrare curioso che prima del freddo e smorto inverno la stagione autunnale ci regali dei paesaggi carichi di caldi colori.

Il bacino di Sauris
Contrasto di colori

Quest’anno ho colto l’occasione per vedere questi meravigliosi colori al Passo della Pura, che è situato tra la val Tagliamento e la val Lumiei dove si trovano il lago e i paesi di Sauris. Approfittando di una escursione organizzata e sopratutto di una giornata favolosa e incredibilmente calda per il periodo. stare a in maniche corte a 1800m al 21 di ottobre direi che è notevole. 

Colori dell’autunno

Il passo è comodamente raggiungibile in auto, percorrendo una serie di tornanti dopo aver passato Ampezzo in direzione di Forni. Questa strada originariamente era la strada principale per raggiungere Sauris, prima che venisse costruita la strada “bassa” durante la costruzione della diga che portò alla creazione del bacino di Sauris.

Fungo velenoso

Lasciata la macchina al rifugio Tita Piaz ci si immerge attraverso un comodo sentiero didattico, con molti pannelli esplicativi scritti anche in Braile, che si immerge in un variegato bosco di abeti rossi e bianchi, alternati da faggi, larici e aceri. In questo periodo il contrasto dei colori è meraviglioso.

Anche la nostra mascottina si riposa
La vallata del Tagliamento

Il sottobosco è ricco di foglie secche che sono già cadute dai alberi, tra cui fanno capolino diversi funghi, alcuni commestibili altri decisamente no. Lasciamo il sentiero didattico per arrivare alla “Forchia grande e poi fare giusto un po’ di cresta per arrivare in cima al monte Sesilis. Il panorama è stupendo e si possono ammirare le varie vallate e i vari monti della carnia. Complice anche la giornata ci fermiamo in vetta per il meritato spuntino e un piccolo riposo. La temperatura è notevolmente calda per il periodo.

Foto di gruppo

Si riparte per il rientro completando l’anello che ci riporta al rifugio Tita Piaz. Il sole inizia a scendere e la sua calda luce penetra all’interno del bosco rivelandone i colori. Cosi ci saluta l’ultima domenica di ora solare del 2012.

Ringraziamenti
Un grazie a Daniela per la compagnia in questa bella giornata e al suo instancabile Dino, a tutto il gruppo.
Grazie anche a Franco Polo per l’organizzazione di questa “passeggiata”

Link
Il sito del rifugio Tita Piaz
Parte del percorso dal sito Sentieri natura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *